dalle origini…
NAVIGAZIONE
SOCIAL
INDIRIZZO Corso Garibaldi 17 20121 Milano ITALIA CONTATTAMI @
LINK
Realizzazione grafica by Luciano Curtarello© - Tutti i diritti riservati - ©Gruppo Culturale Artisti di Via Bagutta APS - C.F. 80182590150 - Rev. Agosto 2022|Mod. 001

«Quella degli artisti di Bagutta è una bella storia milanese…»
Giuseppe Sala Sindaco di Milano
Quella degli artisti di via Bagutta è una bella storia milanese: cinquantacinque anni di passione e di entusiasmo che i “baguttiani” con la loro arte hanno trasmesso alla città. Il 25 ottobre 1964 un gruppo di pittori guidati da Bruno De Cerce decise di allestire una esposizione di quadri all’aperto nelle vie Bagutta e Baguttino in pieno centro storico. Per realizzare quell’iniziativa, allora provocatoria e rivoluzionaria, gli artisti dovettero superare ostacoli e diffidenze, anche da parte dell’Amministrazione cittadina di allora. Fu un successo: quell’evento pionieristico si è trasformato nel corso degli anni in una consolidata tradizione milanese, che richiama migliaia di appassionati e di curiosi, con due edizioni ogni anno, in primavera e in autunno. Da allora, pur conservando intatto lo spirito delle origini, il Gruppo Culturale Artisti di Via Bagutta si è trasformato ed è cresciuto: oggi, sotto la guida del suo nuovo presidente Guido Marcello Poggiani, l’Associazione non solo abbraccia altre forme di espressione artistica, dalla grafi ca, alla fotografia, alla scultura, ma promuove e organizza numerose iniziative, mostre, convegni e attività benefi- che, a Milano e al di fuori della cerchia cittadina. Questo volume è dedicato alla storia del sodalizio e ci offre uno scorcio su mezzo secolo di vita culturale milanese. Il valore aggiunto dell’opera è nello sguardo e nella sensibilità di artisti che hanno sempre saputo coniugare la vocazione creativa alla volontà di essere parte attiva della città. Quella di via Bagutta è arte che esce dalle gallerie per entrare in contatto diretto e immediato con i cittadini: arte che ci fa crescere e che contribuisce a rendere ancora più attrattiva e più stimolante la nostra Milano.
Giuseppe Sala Sindaco di Milano
2019
Testo introduttivo tratto dal volume edito in occasione del 55esimo anniversario del Gruppo Culturale Artisti di Via Bagutta APS
1964 - 2022
1964
Bruno De Cerce Presidente Onorario Fondatore del Gruppo Culturale Pittori di Via Bagutta
La storia della nascita della Fiera dell’Arte di Via Bagutta nel racconto della figlia di Bruno de Cerce, il fondatore.
A mio padre
Che mio padre fosse una persona non comune mi iniziò ad entrare in testa quando ancora piccola, potevo avere 4 o 5 anni, lo sentii chiedere a mia madre di confezionargli una divisa da ergastolano: casacca e pantaloni a grosse righe bianche e nere con una cifra cucita sul taschino. Lui, uno stimato impiegato del Ministero dei Lavori Pubblici di Milano, e io una bambina di appena 5 anni con ancora negli occhi la meraviglia delle enormi stanze e imponenti corridoi del Palazzo Reale di Milano dove mio padre ogni tanto mi portava a visitare il suo ufficio. Come era possibile questa richiesta? E perché? Iniziai a prestare allora più attenzione ai discorsi sussurrati tra i miei genitori e pian piano cominciai a capire. In Italia erano gli anni del boom economico. Ma facciamo un passo indietro di qualche anno, era il 1957 e da Catanzaro mio padre, che svolgeva l’attività di funzionario del Ministero dei Lavori Pubblici e parallelamente di pittore, giornalista e scrittore, volle trasferire la famiglia al ”nord”, fece quindi domanda di trasferimento a Roma mettendo come seconda scelta Milano. Non so se fosse un ricordo di bimba o fosse il ricordo dei discorsi che sentii in seguito da mia madre, sta di fatto che il suo sogno sarebbe stato “Roma” per poter frequentare i pittori di via Margutta e dare maggior sfogo alla sua attività di pittore. La manifestazione di via Margutta” esisteva già da qualche anno. E così nel 1958 arrivò l’agognato trasferimento ma… a Milano. Ed è da qui che iniziò la sua battaglia. Una battaglia lunga sei anni. Continua…
…ad oggi
2022
Guido Marcello Poggiani Presidente del Gruppo Culturale Artisti di Via Bagutta APS
La lettera del Presidente Guido M. Poggiani
Carissimi amici “Baguttiani” e simpatizzanti che da sempre ci seguite, molte cose sono cambiate nel nostro circolo, ultimamente. Da quando Il presidente Romualdo Caldarini s’è dimesso, il nuovo direttivo mi ha scelto per continuare sull’esempio dei padri fondatori. Da allora mi sono impegnato a mettere tutto il mio entusiasmo e la mia esperienza al servizio del Gruppo. Il nome dell’Associazione, come sapete, è stato mutato in “Gruppo Culturale Artisti di Via Bagutta APS” per tener conto delle diverse espressioni artistiche che alla pittura via via si sono aggiunte: il disegno, la scultura, la grafica, la fotografia. Ma soprattutto è l’attività che vogliamo innovare; alle mostre - che saranno sempre più numerose e nelle migliori locations - e ai premi artistici a tema libero, il Gruppo unirà incontri di confronto culturale, dibattiti, conferenze, nella sede di corso Garibaldi 17. Ed è naturalmente aperto a proposte d’interazione e collaborazione sia col quartiere, sia con altre forze vitali del territorio, dai collezionisti d’arte a chi, semplicemente, ama la bellezza in tutte le sue forme e sa ricercarne i tratti in un quadro, nella passione contagiosa di un artista che parla del suo lavoro. A questo riguardo vi invito a venire a trovarci in sede, ci piacerebbe parlare con voi dei programmi futuri e, insieme, riportare i milanesi, nativi o meno, a riversarsi numerosi fra i quadri di via Bagutta per la “Fiera dell’Arte a cielo aperto” in entrambe le sue manifestazioni, primaverile e autunnale, e in tutte le altre manifestazioni che più avanti saranno elencate. Per far questo ho bisogno del contributo di tutti voi; di quanti sono rimasti operativi nel tempo ma anche e soprattutto! di chi s’è allontanato perché non viveva più lo spirito di un Gruppo che aveva smarrito in parte la sua identità, e di quei giovani artisti che col loro entusiasmo ci spronano a migliorare sempre più. Vi attendo, per contarci, per vedere su quante forze attive possiamo fare affi damento. A voi tutti un arrivederci a presto.
Arté Galleria Bagutta
Corso Giuseppe Garibaldi, 17 - Milano
La sede, da ufficio segreteria, è stata trasformata in una piccola galleria d’Arte, col vantaggio di avere una vetrina sul corso Garibaldi, frequentatissimo in tutti i periodi dell’anno. Ma sopratutto durante il salone del mobile, quando noi, inserendoci nel programma del “Fuori Salone” sforniamo iniziative che vanno dalla mostra sul corso alla presenza di quadri di alcuni nostri iscritti in prestigiosi locali della zona. Senza contare poi la possibilità di prestare la galleria, a esposizioni culturali di terzi, inerenti all’evento stesso. La galleria comunque è sempre coperta, ci sono mostre tutto l’anno e abbiamo già prenotazioni per gli anni successivi. Abbiamo garantito la presenza di tutti i nostri iscritti organizzando 3 collettive gratuite ogni anno che durano 3 settimane. Tutti gli altri periodi, a fronte di un liberal contributo, che serve per il sostentamento dell’Associazione, sono coperti da mostre personali sia dei soci che di artisti esterni.
Mostre personali degli Artisti
Mostre collettive dei Soci
Mostra fotografica
Mostra di Scultura «Nino Galizzii»
Esposizione in Corso Garibaldi
dalle origini…
NAVIGAZIONE
SOCIAL
INDIRIZZO Corso Garibaldi 17 20121 Milano ITALIA CONTATTAMI @
LINK
Realizzazione grafica by Luciano Curtarello© - Tutti i diritti riservati ©Gruppo Culturale Artisti di Via Bagutta APS - C.F. 80182590150 - Rev. Agosto 2022|Mod. 001

«Quella degli artisti di Bagutta è una bella storia milanese…»
Giuseppe Sala Sindaco di Milano
Quella degli artisti di via Bagutta è una bella storia milanese: cinquantacinque anni di passione e di entusiasmo che i “baguttiani” con la loro arte hanno trasmesso alla città. Il 25 ottobre 1964 un gruppo di pittori guidati da Bruno De Cerce decise di allestire una esposizione di quadri all’aperto nelle vie Bagutta e Baguttino in pieno centro storico. Per realizzare quell’iniziativa, allora provocatoria e rivoluzionaria, gli artisti dovettero superare ostacoli e diffidenze, anche da parte dell’Amministrazione cittadina di allora. Fu un successo: quell’evento pionieristico si è trasformato nel corso degli anni in una consolidata tradizione milanese, che richiama migliaia di appassionati e di curiosi, con due edizioni ogni anno, in primavera e in autunno. Da allora, pur conservando intatto lo spirito delle origini, il Gruppo Culturale Artisti di Via Bagutta si è trasformato ed è cresciuto: oggi, sotto la guida del suo nuovo presidente Guido Marcello Poggiani, l’Associazione non solo abbraccia altre forme di espressione artistica, dalla grafica, alla fotografia, alla scultura, ma promuove e organizza numerose iniziative, mostre, convegni e attività benefi- che, a Milano e al di fuori della cerchia cittadina. Questo volume è dedicato alla storia del sodalizio e ci offre uno scorcio su mezzo secolo di vita culturale milanese. Il valore aggiunto dell’opera è nello sguardo e nella sensibilità di artisti che hanno sempre saputo coniugare la vocazione creativa alla volontà di essere parte attiva della città. Quella di via Bagutta è arte che esce dalle gallerie per entrare in contatto diretto e immediato con i cittadini: arte che ci fa crescere e che contribuisce a rendere ancora più attrattiva e più stimolante la nostra Milano.
Giuseppe Sala Sindaco di Milano
2019
Testo introduttivo tratto dal volume edito in occasione del 55esimo anniversario del Gruppo Culturale Artisti di Via Bagutta APS
1964 - 2022
1964
Bruno De Cerce Presidente Onorario Fondatore del Gruppo Culturale Pittori di Via Bagutta
La storia della nascita della Fiera dell’Arte di Via Bagutta nel racconto della figlia di Bruno de Cerce, il fondatore.
A mio padre
Che mio padre fosse una persona non comune mi iniziò ad entrare in testa quando ancora piccola, potevo avere 4 o 5 anni, lo sentii chiedere a mia madre di confezionargli una divisa da ergastolano: casacca e pantaloni a grosse righe bianche e nere con una cifra cucita sul taschino. Lui, uno stimato impiegato del Ministero dei Lavori Pubblici di Milano, e io una bambina di appena 5 anni con ancora negli occhi la meraviglia delle enormi stanze e imponenti corridoi del Palazzo Reale di Milano dove mio padre ogni tanto mi portava a visitare il suo ufficio. Come era possibile questa richiesta? E perché? Iniziai a prestare allora più attenzione ai discorsi sussurrati tra i miei genitori e pian piano cominciai a capire. In Italia erano gli anni del boom economico. Ma facciamo un passo indietro di qualche anno, era il 1957 e da Catanzaro mio padre, che svolgeva l’attività di funzionario del Ministero dei Lavori Pubblici e parallelamente di pittore, giornalista e scrittore, volle trasferire la famiglia al ”nord”, fece quindi domanda di trasferimento a Roma mettendo come seconda scelta Milano. Non so se fosse un ricordo di bimba o fosse il ricordo dei discorsi che sentii in seguito da mia madre, sta di fatto che il suo sogno sarebbe stato “Roma” per poter frequentare i pittori di via Margutta e dare maggior sfogo alla sua attività di pittore. La manifestazione di via Margutta” esisteva già da qualche anno. E così nel 1958 arrivò l’agognato trasferimento ma.. a Milano. Ed è da qui che iniziò la sua battaglia. Una battaglia lunga sei anni. Continua…
…ad oggi
2022
Guido Marcello Poggiani Presidente del Gruppo Culturale Artisti di Via Bagutta APS
La lettera del Presidente Guido M. Poggiani
Carissimi amici “Baguttiani” e simpatizzanti che da sempre ci seguite, molte cose sono cambiate nel nostro circolo, ultimamente. Da quando Il presidente Romualdo Caldarini s’è dimesso, il nuovo direttivo mi ha scelto per continuare sull’esempio dei padri fondatori. Da allora mi sono impegnato a mettere tutto il mio entusiasmo e la mia esperienza al servizio del Gruppo. Il nome dell’Associazione, come sapete, è stato mutato in “Gruppo Culturale Artisti di Via Bagutta APS” per tener conto delle diverse espressioni artistiche che alla pittura via via si sono aggiunte: il disegno, la scultura, la grafica, la fotografia. Ma soprattutto è l’attività che vogliamo innovare; alle mostre - che saranno sempre più numerose e nelle migliori locations - e ai premi artistici a tema libero, il Gruppo unirà incontri di confronto culturale, dibattiti, conferenze, nella sede di corso Garibaldi 17. Ed è naturalmente aperto a proposte d’interazione e collaborazione sia col quartiere, sia con altre forze vitali del territorio, dai collezionisti d’arte a chi, semplicemente, ama la bellezza in tutte le sue forme e sa ricercarne i tratti in un quadro, nella passione contagiosa di un artista che parla del suo lavoro. A questo riguardo vi invito a venire a trovarci in sede, ci piacerebbe parlare con voi dei programmi futuri e, insieme, riportare i milanesi, nativi o meno, a riversarsi numerosi fra i quadri di via Bagutta per la “Fiera dell’Arte a cielo aperto” in entrambe le sue manifestazioni, primaverile e autunnale, e in tutte le altre manifestazioni che più avanti saranno elencate. Per far questo ho bisogno del contributo di tutti voi; di quanti sono rimasti operativi nel tempo ma anche e soprattutto! di chi s’è allontanato perché non viveva più lo spirito di un Gruppo che aveva smarrito in parte la sua identità, e di quei giovani artisti che col loro entusiasmo ci spronano a migliorare sempre più. Vi attendo, per contarci, per vedere su quante forze attive possiamo fare affi damento. A voi tutti un arrivederci a presto.
Arté Galleria Bagutta
Corso Giuseppe Garibaldi, 17 - Milano
La sede, da ufficio segreteria, è stata trasformata in una piccola galleria d’Arte, col vantaggio di avere una vetrina sul corso Garibaldi, frequentatissimo in tutti i periodi dell’anno. Ma sopratutto durante il salone del mobile, quando noi, inserendoci nel programma del “Fuori Salone” sforniamo iniziative che vanno dalla mostra sul corso alla presenza di quadri di alcuni nostri iscritti in prestigiosi locali della zona. Senza contare poi la possibilità di prestare la galleria, a esposizioni culturali di terzi, inerenti all’evento stesso. La galleria comunque è sempre coperta, ci sono mostre tutto l’anno e abbiamo già prenotazioni per gli anni successivi. Abbiamo garantito la presenza di tutti i nostri iscritti organizzando 3 collettive gratuite ogni anno che durano 3 settimane. Tutti gli altri periodi, a fronte di un liberal contributo, che serve per il sostentamento dell’Associazione, sono coperti da mostre personali sia dei soci che di artisti esterni.
Mostre personali degli Artisti
Mostre collettive dei Soci
Mostra fotografica
Mostra di Scultura «Nino Galizzii»
Esposizione in Corso Garibaldi